Il Consiglio federale ha raccomandato oggi di respingere l’iniziativa dell’UDC contro la libera circolazione delle persone. L'alleanza «Per una Svizzera aperta+sovrana» saluta favorevolmente la decisione del governo in merito a questa proposta isolazionista, che distruggerebbe la via bilaterale senza offrire alla Svizzera un’alternativa migliore. Questa iniziativa priva il nostro Paese di importanti margini d’azione, limitando così la nostra libertà e la nostra sovranità.

Il messaggio del Consiglio federale sull’iniziativa contro la libera circolazione delle persone apre la via a un rapido esame parlamentare e ad una votazione popolare l’anno prossimo. La proposta presentata sarebbe, sotto molti aspetti, fatale. Questa iniziativa obbliga di fatto il Consiglio federale a denunciare l’accordo sulla libera circolazione delle persone con l'UE un anno dopo il voto. Questa iniziativa non serve gli interessi della Svizzera, dei suoi abitanti e delle sue imprese: importanti conquiste in materia di libertà sarebbero gettate al vento, senza valide alternative. Come ad esempio il fatto che gli Svizzeri abbiano il diritto di vivere, studiare e lavorare ovunque in Europa.

Dopo l’iniziativa detta «per l’autodeterminazione» e il referendum contro la revisione parziale della legge sulle armi, questa iniziativa federale costituisce una terza proposta che mette chiaramente alla prova le relazioni della Svizzera con i suoi vicini europei.

A novembre 2018 e a maggio 2019, una vasta alleanza nazionale composta da organizzazioni politiche, economiche e della società civile è riuscita a contrastare con successo questi attacchi. Con lo stesso impegno nel 2020 faremo campagna per un NO all’iniziativa contro la libera circolazione delle persone.

Contatti:
PBD: Martin Landolt, Consigliere nazionale/Presidente del Partito, 079 620 08 51, martin.landolt@parl.ch
PPD: Gerhard Pfister, Consigliere nazionale/Presidente del Partito, 079 334 12 30, gerhard.pfister@parl.ch
PEV: Marianne Streiff, Consigliera nazionale /Presidente del Partito, 079 664 74 57, marianne.streiff@parl.ch
PLR: Kurt Fluri, Consigliere nazionale, 032 626 92 01, kurt.fluri@solothurn.ch
Verdi liberali: Tiana Angelina Moser, Consigliera nazionale/Presidente del gruppo, 076 388 66 81, tianamoser@bluewin.ch
I Verdi: Balthasar Glättli, Consigliere nazionale/Presidente del gruppo, 076 334 33 66, nationalrat@glaettli.ch
Numes: Lukas Wegmüller, Segretario generale, 079 582 04 51, lukas.wegmueller@europa.ch
USI: Roland A. Müller, Direttore, 079 220 52 29, mueller@arbeitgeber.ch
PS: Nadine Masshardt, Consigliera nazionale, 079 312 79 80, nadine.masshardt@parl.ch
swisscleantech: Carsten Bopp, Presidente, 079 426 48 42, carsten.bopp@swisscleantech.ch
Swissmem: Ivo Zimmermann, Caporeparto comunicazione, 079 580 04 84, i.zimmermann@swissmem.ch
economiesuisse: Alessandra Gianella, Resp. Svizzera italiana, 079 892 19 29, alessandra.gianella@economiesuisse.ch