Sono disponibili i dati aggiornati sui cittadini svizzeri all’estero . Secondo l'Ufficio federale di statistica, nel 2019 più di un cittadino svizzero su dieci viveva all'estero, di cui quasi tre quarti in Europa.
 

La maggior parte degli Svizzeri all’estero vive in Europa

Nel 2019 sono stati registrati presso una rappresentanza diplomatica all'estero complessivamente 770'900 cittadini svizzeri. Rispetto al 2018, ciò rappresenta un aumento dell'1,4%. Anche se si considera un periodo più lungo, si può osservare un costante aumento di queste cifre. La grande maggioranza degli Svizzeri all'estero (471'500) vive in uno Stato dell'UE o dell'AELS.

La libera circolazione delle persone è importante per gli svizzeri

Ciò dimostra in modo impressionante quanto siano importanti per la popolazione svizzera le libertà degli Accordi bilaterali I e in particolare la libera circolazione delle persone. È vero che attualmente siamo fortemente limitati dalla crisi del Coronavirus e dobbiamo nel limite del possibile restare a casa. Normalmente, però, godiamo di molte libertà. Ad esempio, possiamo studiare, lavorare e stabilirci ovunque in un Paese dell'UE senza ostacoli burocratici o legali. Queste libertà sono estremamente importanti per il nostro Paese e, come si può vedere dalle nuove statistiche, molti svizzeri ne fanno uso.

L’iniziativa contro gli accordi bilaterali mette fine alla libera circolazione delle persone

L'iniziativa contro gli accordi bilaterali dovrebbe essere messa in votazione alla fine di settembre di quest'anno. Volete rinunciare a queste conquiste impedendo la libera circolazione delle persone? Questo avrebbe conseguenze di vasta portata per noi tutti. Per questo motivo è importante respingere l'iniziativa in autunno. Maggiori informazioni su www.no-iniziativacontroibilaterali.ch