Il funerale delle aringhe in Irlanda

In alcuni luoghi dell’Irlanda la domenica di Pasqua si svolgono piccole cerimonie nel quale vengono seppellite delle aringhe. Questa strana usanza viene praticata “nell’Isola di Smeraldo” per festeggiare la fine del lungo periodo quaresimale, in cui era permesso mangiare solo pesce in sostituzione della carne.
 

Fuochi d'artificio per scacciare le streghe svedesi

In Scandinavia, la Pasqua viene generalmente celebrata con tranquillità e contemplazione, ad eccezione di alcune Regioni della Svezia. Dal Giovedì Santo fino al Sabato Santo vengono infatti spesso accesi dei fuochi d’artificio per scacciare le streghe che, secondo l’antica traduzione, incontrano il diavolo sull’isola di Blåkulla.
 

Fontane di paese decorate in Germania

Un‘antica tradizione popolare è ancora in uso in alcuni villaggi tedeschi. Nel periodo pasquale, la fontana principale del villaggio viene decorata così che le ragazze ne possano attingere l'acqua durante la notte della domenica di Pasqua. Secondo un'antica credenza, le ragazze non possono parlare durante il rito e devono portare l'acqua a casa senza versarne una sola goccia. L'acqua di Pasqua dovrebbe così rendere le persone e il bestiame sani e fertili.

Fine molto rumorosa per l’inverno finlandese

La domenica di Pasqua i bambini finlandesi vagano per i vicoli delle città cercando di fare più rumore possibile, proprio come i bambini zurighesi durante il tradizionale Capodanno scolastico (Zürcher Schulsilvester) prima delle vacanze natalizie. Se alle nostre latitudini i bambini cercano di scacciare il vecchio anno scolastico, in Finlandia, invece, il rumore è destinato a scacciare l’inverno, il quale dura molto più a lungo nell’estremo Nord che in Svizzera.
 

Battaglia navale polacca

In Polonia, se non si sta attenti, ci si bagna parecchio durante il lunedì di Pasqua. "Smingus-Dyngus" è il nome di una strana usanza in cui le persone si spruzzano l'un l'altra con l'acqua. Questo per commemorare il Duca polacco Mieszko I, che fu il primo principe del Paese ad essere battezzato nel X secolo.
 

La danza degli scheletri in Spagna

La penisola iberica è famosa per le sue processioni pasquali, che quest'anno purtroppo saranno annullate a causa della pandemia di coronavirus. L'antica usanza è celebrata in modo particolarmente bizzarro nella città catalana di Verges: qui infatti, dalle 10 di sera di ogni Giovedì Santo, uomini vestiti da scheletri danzano per i vicoli, deliziando la gente del posto e i turisti.
 

Uova forti in Bulgaria

Mentre noi cuciniamo, dipingiamo e magari sbattiamo le uova di Pasqua, i bulgari hanno idee molto diverse. In alcune famiglie si lanciano le uova l'un l'altro. Alla persona il cui uovo rimane intatto, è garantito un anno di successo - o almeno così credono. Con un uovo di colore rosso invece, la donna più anziana della casa accarezza tutti i bambini, dando loro salute e forza.